Su Popassinu Nigheddu

E’ uno dei dolci tipici di Sant’Antonio Abate, esclusivo di Mamoiada.

Una ricetta impegnativa e costosa per via di alcuni ingredienti come “Sa Sapa” (il mosto cotto) e le noci. In più esso prevede una lunga lavorazione e una preparazione che viene fatta almeno 2 settimane prima dell’evento.

popassinu-nigheddu

A Mamoiada, questo dolce viene chiamato “popassinu” da “popassa” uva passa.

Ingredienti:

  • 3 kg di semolato
  • 3 kg di popassa (uva passa)
  • 1 kg di Sapa
  • noci “a misura”. La quantità delle noci viene calcolata in base allo spazio occupato dall’impasto della farina. A Mamoiada si dice “antu de arina, tantu de ‘ivu”
  • 150/200 g di zucchero

Preparazione

Impastare il semolato e unire mano a mano gli ingredienti. Questa operazione richiede un po di tempo in quanto l’impasto con l’aggiunta delle noci diventa duro e difficile da lavorare. Man mano che si procede con l’impasto aggiungere la sapa.

Una volta amalgamati gli ingredienti e raggiunta la colorazione desiderata del popassino, (più si aggiunge sapa e più diventa scuro) si stende su di un tavolo facendo raggiungere all’impasto l’altezza di circa 6/7 cm talvolta anche 10.

popassinu nigheddu

La forma che assume il popassino è quella di un grande rombo. Una volta raggiunto lo spessore uniforme esso viene decorato con le noci sgusciate e tagliate a metà.

Il popassino, va lasciato riposare per una notte e l’indomani si procede con la cottura.

Prima di metterlo in forno il popassino viene diviso a sua volta in altri piccoli rombi. La cottura un tempo avveniva nel forno a legna, senza fiamma per circa 4 ore.

Nel forno ventilato la cottura può variare, alcune persone lo cuociono a 175° per 2 ore.

Ma la cottura giusta, cioè quella che non fa bruciare sopra il popassino è circa 100° per 5 ore. La cottura ovviamente può variare in base alla dimensione dei rombi.

Poco prima della fine della cottura, per lucidare il popassino, il rombo viene tolto un attimo dal forno e immerso nell’acqua bollente. Questa operazione viene chiamata “imbirdonzu”.

imbirdonzu popassinu nigheddu

Il popassino viene poi rimesso in forno ad asciugare per pochi minuti.

imbirdonzu popassinu nigheddu

(Visited 420 times, 70 visits today)

Lascia un commento