Su Popassinu Nigheddu

E’ uno dei dolci tipici di Sant’Antonio Abate, esclusivo di Mamoiada.

Una ricetta impegnativa e costosa per via di alcuni ingredienti come “Sa Sapa” (il mosto cotto) e le noci. In più esso prevede una lunga lavorazione e una preparazione che viene fatta almeno 2 settimane prima dell’evento.

popassinu-nigheddu

A Mamoiada, questo dolce viene chiamato “popassinu” da “popassa” uva passa.

Ingredienti:

  • 3 kg di semolato
  • 3 kg di popassa (uva passa)
  • 1 kg di Sapa
  • noci “a misura”. La quantità delle noci viene calcolata in base allo spazio occupato dall’impasto della farina. A Mamoiada si dice “antu de arina, tantu de ‘ivu”
  • 150/200 g di zucchero a kg

Preparazione

Impastare il semolato e unire mano a mano gli ingredienti. Questa operazione richiede un po di tempo in quanto l’impasto con l’aggiunta delle noci diventa duro e difficile da lavorare. Man mano che si procede con l’impasto aggiungere la sapa.

Una volta amalgamati gli ingredienti e raggiunta la colorazione desiderata del popassino, (più si aggiunge sapa e più diventa scuro) si stende su di un tavolo facendo raggiungere all’impasto l’altezza di circa 6/7 cm talvolta anche 10.

popassinu nigheddu

La forma che assume il popassino è quella di un grande rombo. Una volta raggiunto lo spessore uniforme esso viene decorato con le noci sgusciate e tagliate a metà.

Il popassino, va lasciato riposare per una notte e l’indomani si procede con la cottura.

Prima di metterlo in forno il popassino viene diviso a sua volta in altri piccoli rombi. La cottura un tempo avveniva nel forno a legna, senza fiamma per circa 4 ore.

Nel forno ventilato la cottura può variare, alcune persone lo cuociono a 175° per 2 ore.

Ma la cottura giusta, cioè quella che non fa bruciare sopra il popassino è circa 100° per 5 ore. La cottura ovviamente può variare in base alla dimensione dei rombi.

Poco prima della fine della cottura, per lucidare il popassino, il rombo viene tolto un attimo dal forno e immerso nell’acqua bollente. Questa operazione viene chiamata “imbirdonzu”.

imbirdonzu popassinu nigheddu

Il popassino viene poi rimesso in forno ad asciugare per pochi minuti.

imbirdonzu popassinu nigheddu

(Visited 6 times, 6 visits today)