Necropoli di Istevene

Le Domus de Janas o ‘Oncheddas de Istevene si trovano in un basso affioramento roccioso a 2,5 km da Mamoiada in direzione Fonni.  Si tratta, insieme ad Orgurù, di una delle Necropoli più importanti del territorio considerato il numero delle celle che si sono potute censire; questo perchè il sito è stato fortemente danneggiato sia dall’intervento dell’uomo e sia per motivi naturali dovuti al disfacimento della roccia granitica.




Le ‘oncheddas (così vengono chiamate in mamoiadino) sono 6 di cui una appena accennata quasi a formare una nicchia. La principale è quella che desta più interesse sia per la presenza di antichi petroglifi e per le tracce di ocra rossa sia per un pilastro, posto all’interno in cui è scolpita una protome taurina.

pilastro-con-protome-taurina-Istevene
Il pilastro con bassorilievo zoomorfo, forse di un toro o un cervo, nella tomba maggiore la n.2

Anche la domus n. 1 desta particolare interesse, apparentemente isolata dal nucleo principale, all’interno presenta un disegno inciso a forma di U.

disegno a forma di U tomba 1 di istevene
Il disegno a forma di U della domus n.1

Il primo a realizzare il censimento e i prospetti di questa necropoli fu l’Ing.Emanuele Melis nel suo censimento “Carta dei Nuraghi della Sardegna” – Monumenti preistorici nel comune di Mamoiada del 1967. Proprio da questo volume abbiamo tratto le planimetrie e la diapositiva della Protome Taurina .

Particolare del padiglione d'ingresso della domus n.1 di Istevene.
Particolare del padiglione d’ingresso della domus n.1 di Istevene.

Altri riferimenti Bibliografici che completano e danno un più ampio quadro sui monumenti archeologici di Mamoiada sono:

– Pietre Magiche a Mamoiada (Giacobbe Manca e Giacomino Zirottu)

– Mito di Mamojada (Giacobbe Manca

Qui il link a wikimapia con l’ubicazione esatta.

Per info e escursioni:

Inviando il presente modulo accetti l’informativa sulla privacy

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento