Memory Weft

Le trame della memoria in un progetto di ATI Tramas

Nei giorni scorsi avrete sicuramente visto sui social le mie condivisioni su questo progetto.

Oggi ve lo presento sul mio sito perché oltre che ad essere una bellissima iniziativa sono orgogliosa di farne parte come Media Partner.

Cos’è Memory Weft

E’ un progetto di ATI TRAMAS formata da Teatro TragodiaEffimero Meraviglioso e Ditta Luigi Spano, ideato e progettato in collaborazione con Lara Melis e Ismaele Marongiu il cui nome in inglese significa appunto Trame di Memoria e ha come obiettivo quello di riscoprire la storia locale raccontando la tessitura tradizionale sarda ad un pubblico internazionale attraverso uno spettacolo teatrale evocativo, multidisciplinare, fatto di gesti, danze e di suoni, ispirato al racconto “Il cervo in
ascolto” di Salvatore Cambosu, che narra in chiave allegorica la nascita delle varie
tradizioni tessili della Sardegna.

Lo spettacolo dal titolo Istós,(deriva dal greco e significa telaio) racchiude il senso
del progetto: è composto da vari prodotti culturali che consentono agli spettatori di
entrare completamente nel mondo delle tessitrici sarde da diverse prospettive.

conferenza stampa memory wefts
Un momento della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta a Cagliari il 31 luglio scorso.

Ci sarà anche una musica inedita realizzata ad hoc per lo spettacolo e suonata dal vivo; le scenografie saranno costruite anche con tappeti e arazzi realizzati da una selezione dei migliori artigiani del settore, che diventeranno una mostra visitabile sul palco alla fine dello spettacolo; i costumi, ispirati alle varie tradizioni tessili dell’Isola;

Interessante anche lo show realizzato con la penna grafica che verrà proiettato durante lo spettacolo per stupire il pubblico; il Mondo Nuovo (strumento di pre-cinema), che sarà visionabile prima e dopo lo spettacolo.

Uno spettacolo unisce così, tradizione, storia, territorio, cultura e promozione.

Mamoiada e Memory Wefts

Qui arriva la parte che riguarda il nostro paese e la sottoscritta perché uno dei più importanti strumenti per la comunicazione del progetto sarà un videogioco
narrativo
che porterà l’utente in un viaggio alla scoperta della tessitura tradizionale
sarda attraverso un percorso fatto di luoghi, personaggi e tradizioni identitarie della
Sardegna.

Il mio personaggio virtuale, Barbaricina, accompagnerà la protagonista alla scoperta di Mamoiada e del Museo delle Maschere percorrendo luoghi e scenari del paese scoprendo così un po di storia e di tradizione.

videogioco memory wefts

Legato allo spettacolo teatrale, è anch’esso ispirato al racconto di Cambosu ma ambientato in epoca contemporanea. Il videogioco sarà progettato anche in ottica turistica e promosso nei vari luoghi dell’Isola protagonisti del viaggio interattivo.

Per me è un grande onore poter far parte di questo progetto e quindi far conoscere il paese anche in questa veste innovativa.

Diversi i partner coinvolti tra cui anche il Museo delle Maschere Mediterranee.

Nell’attesa di vedere come sarà i mio personaggio virtuale vi invito a seguire Memory Wefts e le novità attraverso i canali ufficiali:

WEB: https://memorywefts.com/ FACEBOOK INSTAGRAM

(Visited 63 times, 1 visits today)

Lascia un commento