Connecting People a Mamoiadarte

La mostra collettiva d’arte contemporanea ideata da Giovanni Paddeu giunge alla seconda edizione

A mio avviso uno degli eventi più significativi delle ultime edizioni di Sas Tappas in Mamujada che anche quest’anno, per la seconda edizione, ospita artisti sardi in un confronto interessante di opere e stili diversi.

Giovanni Paddeu, il maestro del ferro mamoiadino, che si è reinventato scultore di talento, ha donato al paese di Mamoiada una prospettiva diversa attraverso l’arte e le sue sfaccettature.

Un amico, che crede fortemente nel suo lavoro e nel suo paese, e che ringrazio per essersi affidato a me per la grafica dell’evento.

arte-e-design-a-mamoiada.-le-opere-di-giovanni-paddeu-lasciano-sempre-a-bocca-aperta.-linee-e-forme-
Arte e Design a Mamoiada. Le opere di Giovanni Paddeu lasciano sempre a bocca aperta. Linee e Forme mai scontate, da ogni angolatura puoi cogliere dettagli differenti. Meravigliosi spunti che nascono dal ferro plasmato da un grande artista. Visitate la sua Pagina @paddeugiovanni per qualsiasi informazione. Sta organizzando a Mamoiada in occasione di Tappas una bellissima mostra insieme ad altri artisti, da non perdere!

E’ così dopo le prime mostre personali allarga il campo d’azione ospitando altri talentuosi artisti provenienti da tutta la Sardegna.

Insieme a lui sono 8 e saranno dislocati in tre location: Museo Mater, Ass.ne Pro Loco e Cantina Sedilesu.

La mostra ha il patrocinio del Comune di Mamoiada e il contributo del BIM Taloro, Ass.ne Ventu Pintau, Ass.ne Pro Loco, Museo delle Maschere, Cantina Sedilesu.

La Collettiva è curata da Ivana Salis storica dell’arte e curatrice indipendente anche lei alla sua seconda esperienza mamoiadina.

La mostra:

” Mamoiadarte è un evento dedicato all’arte contemporanea, realizzato in occasione della manifestazione annuale “Sas Tappas in Mamoiada”. Ideato da Giovanni Paddeu, scultore mamoiadino, promuove la ricerca
di artisti che operano in tutta la regione con diversi linguaggi visivi. La mostra collettiva “Connecting people”, a cura di Ivana Salis, è diffusa in tre sedi – Museo Mater, Pro Loco Mamoiada, Cantina Sedilesu – e unisce luoghi e persone, creando una connessione con il territorio, i suoi valori e la sua cultura. Collaborare al fine di aprire questa congiunzione a molteplici possibilità, diversità e visioni è la vera connessione che si instaura tra le persone, generando ricchezza culturale e umana. In questa prospettiva, l’arte contemporanea, oggi più che mai connessa a livello globale e locale, favorisce l’incontro con diverse espressioni, innescando tra il pubblico e gli artisti meccanismi di libera condivisione. A Mamoiada il rito è inscenato per gli spettatori e tramandato per la memoria storica, dove il passato rivive nel continuo flusso del presente.”

Copertina  mamoiadarte

Gli artisti:

Giovanni Paddeu, Laura Saddi, Pietrina Atzori, Nelly Dietzel, Pietro Costa, Mara Damiani, Giampaolo Mameli, Rosaria Straffalaci.

Inaugurazione giovedì 31 ottobre a partire dalle ore 16.00

(Visited 73 times, 3 visits today)

Lascia un commento