No, non siamo affatto pronti

Il 4 maggio inizia la fase 2 e tutti sono entusiasti per la ripartenza ma solo un mese fa la paura prendeva il sopravvento

Fortunatamente non ho la memoria corta come molti e ricordo benissimo quando eravamo tutti schierati con medici, infermieri e oss. Tutti uniti in questa emergenza per combattere il nemico virus.

In due mesi ne successe di cose.

Le vostre cucine che sembravano uscite da Master Chef e vi divertivate un sacco a fare Flash Mob.

Poi le bare, la paura, l’odio, le frasi fatte, i giochini e le catene.

Tutti trepidanti per questa riapertura, tutti che vogliono partire e non si sa bene per cosa.

Ma io me la ricordo la vostra paura, le vostre frasi cariche di odio!

Mi ricordo quando ci sbattevate in faccia la frasetta #iorestoacasa ed eravate solidali con gli operatori sanitari.

Ma evidentemente ora va bene, loro stanno bene…cras!! Non li nominate più?
Eppure continuano a lavorare, ad essere in prima linea.

E poi, la caccia al’untore, le spie alle finestre. Tutto finito!
Vi hanno tolto il giocattolino nuovo!

E poi i silenzi, tanti, da non sapere se è meglio o peggio….

Adesso ho davvero paura per questa libera uscita.

Perché nonostante ci siano persone equilibrate e intelligenti che staranno alle regole, ce ne saranno altrettante incuranti dei pericoli.

Il Virus è ancora lì fuori e si ho paura di quello che accadrà, delle vostre parole e del vostro odio sputato qui sui social.

Parole senza senso scopiazzate qua e là, frasi fatte che evidentemente vi si addicono.
No, non siamo pronti.

O almeno io non sono pronta ad incontrarvi, mi basta quello che leggo.

Incoerenti, cattivi e provocatori ma soprattutto creduloni.

Buon Primo Maggio.


(Visited 47 times, 47 visits today)

Lascia un commento