Passo e chiudo, si, il conto. A Mamoiada in banca regna la mandronìa.

Titolone importante che creerà sicuramente non pochi malcontenti tra gli impiegati. E’ un lavoro sporco, ma qualcuno deve farlo, recitava un famoso attore.

Oggi, 16 giugno 2016, scadenza del primo versamento IMU e TASI.  Per non far fare file ai miei compilo l’F24 semplificato (a norma con le disposizioni dell’Agenzia delle Entrate) e vado nella Banca locale a Mamoiada, innominabile….si sa mai, e mi appresto a fare il pagamento dopo mezz’ora di fila.

Mi avvicino allo sportello, presento i due moduli “semplificati” e l’impiegato mi chiede come pago, in contanti dico io, e lui: “allora no deve ricompilarmi l’altro modello”… a meno che non abbia il conto!!!!

Il conto lo hanno i miei e io pago in contanti ma stiamo scherzando??????

No no non è uno scherzo.

Le scuse sono varie: dal e ma poi devo farmi le copie….e poi si blocca il terminale…..

Quindi fatemi capire se pago in contanti si blocca il terminale e se ho il conto no???????

Ma non è che è questione di mandronìa?

Chiedo di parlare con il direttore della filiale che guarda caso non si scompone più di tanto e mi conferma che mi devo ricompilare il modello normale di F24.

Me ne sono andata e mi sono fatta un’ora di fila alle poste ma almeno lì con il modulo non c’è stato nessun problema.

E pensare che era pure a colori!!!!

Però quando si tratta di fare contratti per investimenti siete sempre pronti a coccolarvi il cliente eh!!!

Mi dicono altri cittadini che in questi giorni tutti coloro che si sono presentati con l’f24 semplificato hanno dovuto ricompilarlo!!!! Ma si può?????

Senza contare poi che molti sono dovuti andare alla poste…..una vera migrazione!!!

Ecco cosa scrivono sul sito dell’Agenzia delle Entrate sull’F24 Semplificato:

“L’F24 Semplificato risponde all’ esigenza di agevolare i contribuenti che devono pagare e compensare le imposte erariali, regionali e degli enti locali, compresa l’Imu (Imposta Municipale Propria), presso gli sportelli degli agenti della riscossione, delle banche convenzionate e degli uffici postali.”

La parolina magica è: AGEVOLARE I CONTRIBUENTI…..eja, credici!! Non a Mamoiada!

E ancora si legge sui pagamenti: “il versamento può essere effettuato in contanti presso Banche, Poste ecc….”

Contanti no ma se hai il conto………

Dunque qualcosa non mi torna….si, la voglia di lavorare!

E le lamentele agli sportelli non sono finite.

Anziani costretti a ricompilare moduli perchè gli impiegati non hanno tempo…….

Dulcis in fundo abbiamo anche il bancomat che è diventato il caccatoio delle rondini…..insomma siamo davvero nella cacca!!!!

Benvenuti nel mondo della burocrazia e del menefreghismo, della prepotenza e delle vessazioni, ci dicono di fare reclamo in direzione e il direttore è peggio dell’impiegato!

Pochi hanno il coraggio di protestare purtroppo, e quelli che lo fanno non sono ben visti!

Da Mamutholandia è tutto, passo e chiudo…..si il conto!!!!!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento